DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Medicina e Chirurgia >
Tesi di dottorato in medicina >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/843

Full metadata record

DC FieldValueLanguage
contributor.advisorDe Lorenzo, Antonino-
contributor.authorGalvano, Fabio-
coverage.spatialItaliaen
coverage.temporal2006-2008en
date.accessioned2009-03-31T14:28:57Z-
date.available2009-03-31T14:28:57Z-
date.issued2009-03-31T14:28:57Z-
identifier.urihttp://hdl.handle.net/2108/843-
description21. cicloen
description.abstractPremessa: La massa grassa di un individuo obeso rappresenta un importante fonte di stress ossidativo. In uno studio precedente è stata definita una nuova sindrome, indicata come Sindrome delle obese-normopeso (NWO), in soggetti di sesso femminile che, pur presentando un indice di massa corporea (IMC) normale (< 25), ad una analisi della composizione corporea rivelano una massa grassa > 30%. In tali soggetti è stata evidenziata la presenza di uno stato infiammatorio sub-clinico sostenuto da adipocitochine. Obiettivo: Lo scopo della tesi è stato quello di verificare lo stato ossidativo in soggetti NWO. Disegno sperimentale: per lo studio sono state complessivamente reclutati 60 soggetti di sesso femminile suddivisi in tre gruppi: 20 NWO, 20 obese e 20 sani. Sono state effettuate le seguenti rilevazioni: misure antropometriche, composizione corporea (effettuata mediante Dual-energy X-ray absorptiometry), capacità antiossidante totale del plasma (TPAC), glutatione (GSH), lipidi idroperossidi (LOOH), nitriti e nitrati (NO2-/NO3-). Risultati: Rispetto al gruppo di controllo nei gruppi NWO ed Obese i valori medi di TPAC, GSH, and NO2-/NO3- sono risultati significativamente ridotti, mentre i LOOH sono risultati significativamente maggiori. Conclusioni: Nei soggetti NWO si osserva uno stato di stress ossidativo superiore ai soggetti sani e sostanzialmente comparabile a quello dei soggetti obesi. In tali soggetti la semplice valutazione dell’IMC può quindi condurre ad una sottovalutazione del loro reale stato di salute, rendendosi quindi necessario adottare adeguate strategie di riduzione della massa grassa.en
description.tableofcontentsCAPITOLO 1, I radicali liberi - 1.1 Le specie radicaliche. - CAPITOLO 2, Sress ossidativo - 2.1 Definizione di stress ossidativo - 2.2 Condizioni che provocano lo stress ossidativo - 2.3 Valutazione dello stress ossidativo - 2.4 Sistemi antiossidanti endogeni - 2.5 Sistemi antiossidanti endogeni. - CAPITOLO 3, Caratteristiche e proprietà del plasma umano - 3.1 Valutare lo stress ossidativo tramite l’analisi del plasma - 3.2 Difese antiossidanti endogene presenti nel plasma umano - 3.2.1 Antiossidanti enzimatici - 3.2.2 Antiossidanti non enzimatici di natura proteica - 3.2.3 Antiossidanti non enzimatici - 3.3 Importanza relativa dei singoli antiossidanti - 3.4 Interazioni tra molecole antiossidanti. - CAPITOLO 4, Relazione tra obesità e stress ossidativo: finalità della tesi. - CAPITOLO 5, Materiali e metodi - 5.1 Selezione dei soggetti - 5.1.1 Misure antropometriche - 5.1.2 Dual X-ray absorptiometry - 5.2 Prelievo dei campioni di sangue - 5.3 Capacità antiossidante non proteica - 5.4 Determinazione del glutatione - 5.5 Determinazione dei nitriti e nitrati - 5.6 livelli di lipidi idroperossidi. - CAPITOLO 6, Risultati e discussione - 6.1 Risultati - 6.2 Discussione. - BIBLIOGRAFIAen
format.extent929280 bytes-
format.mimetypeapplication/msword-
language.isoiten
subjectobesitàen
subjectstress ossidativoen
subjectNWOen
subject.classificationMED/09 Medicina internaen
titleStress ossidativo nella sindrome Normal-weight obeseen
typeDoctoral thesisen
degree.nameDottorato in fisiologia dei distretti corporeien
degree.levelDottoratoen
degree.disciplineFacoltà di medicina e chirurgiaen
degree.grantorUniversità degli studi di Roma Tor Vergataen
date.dateofdefenseA.A. 2008/2009en
Appears in Collections:Tesi di dottorato in medicina

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tesi+Dottorato+Galvano.pdf359KbAdobe PDFView/Open

Show simple item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.