DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Economia >
Tesi di dottorato in economia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/807

Full metadata record

DC FieldValueLanguage
contributor.advisorAguiari, Roberto-
contributor.authorSist, Federica-
date.accessioned2009-02-19T10:40:04Z-
date.available2009-02-19T10:40:04Z-
date.issued2009-02-19T10:40:04Z-
identifier.urihttp://hdl.handle.net/2108/807-
description20. cicloen
description.abstractLa teoria eclettica sostiene che le decisioni strategiche di internazionalizzazione sono influenzate dalle caratteristiche delle imprese e in Italia le imprese familiari contribuiscono in modo significativo all’economia del Paese. Questo studio esamina se la struttura proprietaria delle imprese italiane influenza il processo di internazionalizzazione delle imprese che hanno formato alleanze strategiche internazionali con partecipazione al capitale di rischio (Equity International Strategic Alliances). In particolare confronto il livello di internazionalizzazione, il coinvolgimento internazionale, la scelta del paese e la crescita delle organizzazioni tra imprese familiari con le imprese non familiari, questa è la metodologia più utilizzata nella letteratura sull’imprenditorialità delle imprese familiari. La definizione di imprese familiari si basa sulla partecipazione della famiglia diretta e indiretta al capitale dell’impresa e la presenza di in componente della famiglia nel consiglio di amministrazione. Utilizzando una variabile dicotomica ho separato le imprese familiari dalle imprese non familiari tra le imprese selezionate nella base dati Zephyr della BvD. I dati finanziari mancanti sono stati rilevati nei bilanci delle imprese. L’analisi dei dati finanziari, con Kruskall Wallis e il software SSPS, evidenzia che la struttura finanziaria delle imprese ha un effetto sul livello di internazionalizzazione, perché le imprese familiari hanno un livello maggiore rispetto alle imprese non familiari quando formano alleanze strategiche internazionali di tipo equity; infatti in letteratura si è già trovato che tale differenza si ha quando le imprese familiari pianificano il processo di internazionalizzazione. La struttura proprietaria di tipo familiare non influenza in modo significativo, rispetto alle imprese non familiari, il coinvolgimento nel processo d’internazionalizzazione, la crescita dell’organizzazione e la scelta del paese in cui ha formato l’alleanza strategica internazionale. Anche se da un’analisi di tipo descrittiva risulta che le imprese familiari reagiscono meglio delle imprese non familiari alla diminuzione del fatturato che è previsto durante la fase di formazione dell’alleanza di tipo equity. Il coinvolgimento della famiglia nell’attività dell’impresa influenza positivamente il coinvolgimento dell’impresa nel processo d’internazionalizzazione: all’aumentare della partecipazione diretta della famiglia all’impresa aumenta la partecipazione nell’alleanza. I risultati sull’influenza del coinvolgimento familiare verso il coinvolgimento nel processo d’internazionalizzazione offre opportunità di sviluppare ricerche future.en
description.abstractInternationalisation strategy decisions are influenced by features of firms and Italian family firms make a significant contribution to the Italian economy. This study examines whether the ownership structure of Italian firms affects the internationalisation process of firms that completed equity international strategic alliances (EISA). This paper provides a comparison of the degree of internationalisation, the internationalisation commitment, the choice of country and the growth of organisation between family businesses and non-family businesses. Financial data of Italian firms that completed an EISA between 2003 and 2006 were used for this analysis. The analysis of data shows that family ownership has an effect on the degree of internationalisation. In fact, family businesses are more internationalised than non-family businesses if firms have completed an equity international strategic alliance. Family ownership does not influence growth of organisation and the choice of country in which international strategic alliances is formed. The family commitment influences positively internationalisation commitment. The influence of family commitment towards internationalisation commitment offers an opportunity for future research.en
format.extent194662 bytes-
format.extent255662 bytes-
format.mimetypeapplication/pdf-
format.mimetypeapplication/pdf-
language.isoenen
subjectstrategic allianceen
subjectfamily ownershipen
subjectinternationalisation processen
subjectownership effecten
subjectequity allianceen
subjectItalian family ownershipen
subject.classificationSECS-P/11 Economia degli intermediari finanziarien
titleInternational strategic alliances and internationalisation process: the family ownership effect in Italyen
typeDoctoral thesisen
degree.nameDottorato in banca e finanzaen
degree.levelDottoratoen
degree.disciplineFacoltà di economiaen
degree.grantorUniversità degli studi di Roma Tor Vergataen
date.dateofdefenseA.A. 2007/2008en
Appears in Collections:Tesi di dottorato in economia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
F Sist Th sum en 2008.pdfSummary of results190KbAdobe PDFView/Open
F Sist Thesis en 2008.pdfThesis249KbAdobe PDFView/Open

Show simple item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.