DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Lettere e Filosofia >
Tesi di dottorato in lettere e filosofia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/770

Title: Un compositore erudito nel secondo Ottocento italiano: Pietro Platania (1828-1907)
Other Titles: A Learned composer in the second half of Italian 19th Century: Pietro Platania (1828-1907)
Authors: Sanguinetti, Giorgio
Stella, Gaetano
Keywords: Platania, Pietro
Raimondi, Pietro
armonia
contrappunto
harmony
counterpoint
Issue Date: 19-Jan-2009
Abstract: La memoria del compositore siciliano Pietro Platania (Catania, 1828- Napoli, 1907) è oggi affidata quasi esclusivamente, alla sua partecipazione alla composizione della Messa per Rossini, promossa da Giuseppe Verdi tra il 1868 ed il 1869. Eppure, dalla lettura dei quotidiani, come anche della stampa specializzata del suo tempo, emerge che Platania fu considerato tra le massime autorità musicali italiane del suo tempo. Ma quali sono gli elementi di autorevolezza riconosciuti a Platania dai suoi contemporanei? A Platania veniva, prima di tutto, riconosciuta una indiscussa autorità nella teoria musicale e nel contrappunto di tradizione napoletana. Migliore degli allievi di Raimondi, per ammissione del suo stesso maestro, era stato iniziato a tutte le complicazioni del contrappunto napoletano sfociato, proprio nell’opera di Raimondi, in una concezione ‘gigantistica’; tracce di questa concezione sono presenti in alcune composizioni di Platania come il Salmo Exurgat Deus, per 24 voci ed orch...
Description: 20. ciclo
URI: http://hdl.handle.net/2108/770
Appears in Collections:Tesi di dottorato in lettere e filosofia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Abstracts.pdfAbstract8KbAdobe PDFView/Open
tesi.pdfThesis13183KbAdobe PDFView/Open

Show full item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.