DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Lettere e Filosofia >
Tesi di dottorato in lettere e filosofia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/697

Full metadata record

DC FieldValueLanguage
contributor.advisorFaccioli, Marina-
contributor.authorRapi, Massimo-
date.accessioned2008-11-18T11:37:20Z-
date.available2008-11-18T11:37:20Z-
date.issued2008-11-18T11:37:20Z-
identifier.urihttp://hdl.handle.net/2108/697-
description17. cicloen
description.abstractLa ricerca analizza la recente evoluzione di un tipo particolare di beni culturali: i principali complessi monumentali ecclesiastici in Italia. La maggior parte di essi (in termini di numero di visitatori e valore artistico) sono gestiti attraverso un antico istituto giuridico, unico nel suo genere, chiamato “Fabbriceria”. Questa antica istituzione, nel contesto della rapida crescita dei musei ecclesiastici (fondati ex-novo o riorganizzati) avvenuta negli ultimi quindici anni in Italia, ha attraversato un periodo di consolidamento, innovazione, ri-pensamento e costruzione di relazioni orizzontali e verticali; riuscendo in molti casi a fondere la propria identità medievale con i moderni modelli di gestione della cultura e dell’arte. Il saggio si avvale di concetti e metafore prese in prestito dalla geografia, dalla biologia e dalla epistemologia, per studiare tipologicamente e funzionalmente le Fabbricerie, rivelando suggerimenti e proposte valide per l’impostazione del rapporto tra laicità e religione da un lato, e tra gestione museale (e dei beni culturali in genere) e produzione, comprensione e fruizione della cultura dall’altro.en
description.abstractThe research analyzes the recent evolution of a particular kind of cultural goods: the main ecclesiastical monumental complexes in Italy. The most part of them (in terms of numbers of visitors and artistic value) are managed through an ancient and unique juridical institution called “Fabbriceria”. This ancient insitution, following the rapid growth of ecclesiastical museums (newly founded or reorganized) which occurred in the last fifteen years in Italy, has gone through a period of strengthening, innovation, re-thinking and networking; succeeding in many cases in merging its medieval identity with modern cultural and art management models. The essay uses concepts and metaphors borrowed by geography, biology and epistemology to study the “Fabbricerie” in their typological and functional aspects, revealing in their conception and practice some valuable suggestions and proposals towards the relationship among lay culture and religion on one side, and on the other side towards the relationship among the modern idea of cultural goods management and the production and comprehension of culture.en
description.tableofcontents0. Introduzione, In Piazza del Duomo: Un Luogo come Metodo - 1. La facciata (le forme) - 1.1 I grandi complessi monumentali ecclesiastici: realtà in evoluzione - 1.2 Il quadro normativo - 1.3 Il quadro proprietario - 1.4 Geografia delle Fabbricerie - 2. Il culto (i contenuti). Le Muse in esilio fra reliquie e simulacri - 2.1 Il museo moderno è (un) morto - 2.2 Il museo moderno resta morto - 2.3. La cultura del culto - 2.4. Il culto della cultura - 3. Conclusioni: in piazza intorno al Duomo - 3.1 Il Mistero dimensione dell’Arte - 3.2 Un Tempio laico e civile - 3.3 Un Museo vivo: aperto, indeterminato complesso, caotico e post-moderno - 3.4 Infine il genius loci: La cultura è sacra - 4. Bibliografia - 4.1 Pubblicazioni - 4.2 Documenti - 4.3 Legislazione - 4.4 Appendice legislativa - Nota curriculareen
format.extent706954 bytes-
format.mimetypeapplication/pdf-
language.isoiten
subjectmuseologiaen
subjectgestione dei beni culturalien
subjectantropologia culturaleen
subjectgeografia culturaleen
subjectlaicitàen
subjectsacroen
subjectepistemologiaen
subjectorganizzazioneen
subjectchieseen
subjectbeni culturalien
titleLe Fabbriche della Chiesa: geografia, museologia, identità e gestione dei complessi monumentali ecclesiastici in Italia, fra culto e culturaen
title.alternativeThe Factories of the Church: geography, museology, identity and management of ecclesiastical monumental complexes in Italy, between cult and cultureen
typeDoctoral thesisen
degree.nameDottorato in cultura e territorioen
degree.levelDottoratoen
degree.disciplineFacoltà di Lettere e Filosofiaen
degree.grantorUniversità degli Studi di Roma Tor Vergataen
date.dateofdefenseA.A. 2007/2008en
Appears in Collections:Tesi di dottorato in lettere e filosofia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
tesi_stampata.pdf690KbAdobe PDFView/Open

Show simple item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.