DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Lettere e Filosofia >
Tesi di dottorato in lettere e filosofia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/643

Title: Il divino grottesco di Federigo Tozzi: il doppio, le risa, la morte e i sogni
Other Titles: Federigo Tozzi's divine grotesque: the double, the laughs, the death and the dreams
Authors: Gareffi, Andrea
Ubaldini, Cristina
Keywords: Federigo Tozzi
psicologia
anima
doppio
morte
sogni
risa
grottesco
bestie
Issue Date: 19-Sep-2008
Abstract: La narrativa di Federigo Tozzi si intesse come una tela di ragno intorno a precisi segnali. Le sue storie si aggrovigliano intorno a presenze che dischiudono al mondo del mistero nell’unico modo pos-sibile, mantenendo quel mistero fittissimo. Ciò che viene messa in scena è l’enigmaticità delle cose del mondo, la loro pregnanza inquietante, spaventosa, dilaniante e muta. Il lavoro di Tozzi, si muove nella direzione dell’indagine psicologica nel senso etimologico del termine, di discorso sull’anima e di discorso con l’anima. E dal momento che l’anima non è il luogo delle forme eteree, ma è l’origine di ogni immagine, il pozzo profondo in cui albergano tutte le passio-ni, dalle più sublimi alle più basse, il fiume in piena che travolge e conduce col suo impeto le coscien-ze, l’opera di Tozzi arriva ad assumere caratteristiche che si avvicinano molto a quelle del grottesco teorizzato da Victor Hugo nell’omonimo saggio. Psicologia e cristianesimo si congiungono in essa in un particolare e ...
Description: 20. ciclo
URI: http://hdl.handle.net/2108/643
Appears in Collections:Tesi di dottorato in lettere e filosofia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Ubaldini_Tozzi.pdf2122KbAdobe PDFView/Open

Show full item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.