DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Lettere e Filosofia >
Tesi di dottorato in lettere e filosofia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/642

Title: Poeti di poeti. La traduzione: ispirazione di secondo grado nei poeti del Novecento
Other Titles: Poets of poets. The translation: second degree of inspiration in the poets of the 9th century
Authors: Lardo, Cristiana
Migliaccio, Tiziana
Keywords: traduzione
poesia
poeta
Novecento
tradizione
Issue Date: 19-Sep-2008
Abstract: Il presente lavoro si propone come oggetto di studio e di analisi la traduzione poetica e il difficile “compito del traduttore” ricoperto da alcuni tra i principali poeti del Novecento: Giorgio Caproni, Eugenio Montale, Vittorio Sereni e Giuseppe Ungaretti. L’attività del traduttore non avviene mai in assenza di gravità: per tradurre la prosa bisogna imbrigliare il colore della voce narrante e trascinarlo, o farsi trascinare, fino alla fine. Tradurre la poesia richiede devozione al senso e al ritmo insieme, è un rispetto, sebbene in catene, ad un guizzo divino. Se allora il buon traduttore per essere tale deve prima di tutto essere un buon lettore e di sicuro un interlocutore privilegiato, allora è la figura del poeta, che raramente è il miglior critico di se stesso, ma spesso riesce ad esserlo degli altri, che sembra nel corso degli anni essersi dimostrato per alcuni versi il più interessante sensale che la traduzione abbia avuto. Il lavoro si articola in quattro capitoli: il pr...
Description: 20. ciclo
URI: http://hdl.handle.net/2108/642
Appears in Collections:Tesi di dottorato in lettere e filosofia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Miglaccio_tesi_dott.pdf3355KbAdobe PDFView/Open

Show full item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.