DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Economia >
Tesi di dottorato in economia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/1159

Full metadata record

DC FieldValueLanguage
contributor.advisorRanalli, Francesco-
contributor.authorTestarmata, Silvia-
coverage.spatialEuropean Unionen
date.accessioned2009-12-10T15:58:01Z-
date.available2009-12-10T15:58:01Z-
date.issued2009-12-10T15:58:01Z-
identifier.urihttp://hdl.handle.net/2108/1159-
description.abstractIn questi ultimi anni sia i servizi di pubblica utilità di maggiore rilevanza industriale (telecomunicazioni, energia elettrica, gas naturale, servizi idrici) sia i servizi pubblici locali hanno sperimentato, anche se con tempi e modi diversi a seconda del comparto e del paese considerato, una fase di profonda ristrutturazione, avviata con il ridimensionamento del ruolo dello Stato nell’economia. Questi processi di liberalizzazione e privatizzazione hanno reso i mercati nazionali sempre più competitivi, favorendo la nascita di nuovi operatori (new comer) e costringendo al tempo stesso le aziende presenti (incumbent e local utility), quasi sempre monopolisti per legge o di fatto, a riconsiderare il proprio ruolo nel mercato. Inoltre, il fatto che questi fenomeni abbiano assunto una dimensione sempre più globale, o comunque internazionale, ha amplificato ulteriormente gli effetti della concorrenza e del libero mercato al di là dei confini geografici dei singoli stati nazionali, moltiplicando sia le opportunità di business sia le minacce per i competitor. In questo contesto, il progredire dei processi di deregulation è accompagnato da una tendenza crescente da parte delle imprese di pubblici servizi a convergere su più settori dando origine al modello della multiutility, vale a dire società in grado di offrire, tendenzialmente alla stessa base di clienti, una molteplicità di servizi di pubblica utilità. Il presente lavoro, dopo una breve ricognizione del settore dei servizi pubblici in generale, si concentra sulle filiere energetiche, che sono quelle investite per prime da cambiamenti rilevanti nella struttura del mercato. Nella prima parte della ricerca, dopo aver definito il concetto di servizio di pubblica utilità, si ripercorre la storia dello sviluppo dei servizi pubblici in Europa dalle origini fino ai nostri giorni, nell’alternarsi delle forme di mercato e dei modelli di gestione. Successivamente, l’attenzione si concentra sui settori dell’energia elettrica e del gas naturale, che vengono analizzati nelle loro caratteristiche tecniche ed economiche. In particolare, verrà anche studiata la struttura attuale dell’industria energetica europea e la regolazione del settore dell’energia alla luce del processo di liberalizzazione del mercato. Nella seconda parte del lavoro, dopo una puntuale descrizione del nuovo scenario competitivo europeo dei servizi di pubblica utilità, determinato da cambiamenti del contesto normativo, tecnologico e concorrenziale, si procede analizzando le risposte strategiche adottate dalle local utility e le traiettorie di sviluppo emergenti. In questo quadro merita una particolare attenzione l’emergere del modello multiutility, che si pone come risposta strategica predominante all’evoluzione del contesto competitivo dei servizi di pubblica utilità. Anche se, storicamente, le imprese multiservizio possono essere considerate figlie dell’opportunità di effettuare una gestione congiunta dei servizi pubblici offerti in regime di monopolio in una data area geografica, la recente evoluzione del fenomeno delle multiutility sembra stimolata soprattutto dall’apertura dei mercati dei servizi di pubblica utilità. L’adozione del modello multiutility ci sembra, quindi, un’opzione strategica sia per gli incumbent, per far fronte alla maggiore concorrenza che in questi settori si sta progressivamente affermando, sia per le local utility, per estendere il proprio business, sia per i new comer, per entrare in comparti in precedenza protetti da barriere regolamentari. Come vedremo, la logica di questo processo, dal punto di vista imprenditoriale, pare essere soprattutto legata alla presenza di opportunità di diversificazione, alla conoscenza del territorio e dei legami (anche contrattuali) con la clientela potenziale e allo sfruttamento di vere sinergie sul lato dei costi (anche se queste ultime, a volte, possono risultare relativamente marginali). L’analisi prosegue prendendo in considerazione alcuni casi aziendali particolarmente significativi, che dimostrano le tendenze delineate nella prima parte del lavoro. Oggetto dell’analisi sono sette gruppi societari europei di grande rilievo internazionale, operanti, in via principale, nei settori dell’energia elettrica e del gas naturale. I gruppi aziendali analizzati sono: A2A, Hera, Iride ed Acea (di origine italiana), Union Fenosa e Iberdrola (di origine spagnola) ed Energie Baden-Württemberg, o EnBW, (di origine tedesca). Lo studio di ogni caso aziendale si sviluppa su due piani distinti ma paralleli. Il primo è quello dell’analisi strategica del gruppo d’impresa, con particolare riferimento all’azionariato, alla struttura organizzativa prescelta e al posizionamento strategico sul mercato; il secondo livello di analisi concerne, invece, la valutazione delle performance economico-finanziarie del gruppo, che, in questa sede, viene svolta principalmente tramite i tradizionali strumenti dell’analisi di bilancio. Infine, si tenterà di valutare il grado di efficacia della liberalizzazione del mercato energetico, ovvero l’impatto prodotto sui cittadini, destinatari del servizio, in termini di prezzi praticati e qualità del servizio offerto, mediante un’analisi comparativa dell’andamento dei prezzi nei principali paesi europei e della qualità percepita dai cittadini. La ricerca si chiude con alcune osservazioni critiche che, sottolineando i principali risultati ottenuti, permettono di comprendere l’importanza del modello multiutility nel settore dei servizi di pubblica utilità e le sue ulteriori possibilità di futuro sviluppo.en
description.abstractThe European energy sector has gone through a period of significant changes. Since the 1980s a series of cultural, technological and economic changes have resulted in a reassessment of this industry. As a result of European Directives 2003/54 and 2003/55, respectively on the liberalization of the internal market for electricity and natural gas, the European energy sector has been subject to extensive institutional changes which have affected the competitive nature of the market and, consequently, the structure of the industry. The process of liberalization of the energy sector has been accompanied by a progressive change in the ownership structure, in the corporate governance model, and, indeed, in the strategy of public utilities. In this dissertation I attempt to assess how the process of liberalization and privatization of the European energy sector affects the management and the performance of the major European local utilities. The aim of the dissertation is to determine how external factors, such as regulation, market competition and technological innovation, and internal factors, such as ownership, corporate governance and culture impact on the strategy and the performance of the local utilities. Secondly, I attempt to compare the post-liberalization strategies of local utilities in the energy sector and explain why local utilities have changed their direction of development. Consequently, I will compare the economic-financial performance of the European local utilities and explain how the liberalization of the European market affects their performance. Hence I will outline the emerging business model for local utilities in the liberalized market of electricity and gas. Finally, I will point out some remarks as concerns the effects of market liberalization and privatization process on the industry structure and, subsequently, on the costumers satisfaction. Theoretically this thesis is inspired by both strategic management literature and financial analysis literature. Concerning the management of public utilities the industrial organization studies focusing on the structure-conduct-performance paradigm is the approach which allows us to explain the new strategies adopted by local utilities in consequence of the liberalization and the privatization of the European electricity and gas industry. The research method consists of presenting the theoretical background and empirical evidence, which includes the results of the multiple case study analysis. Therefore, to find the answer to the research question, I conduct a descriptive and exploratory research in the first logic stage, and a more explanatory in the second one. The first step of the research is to analyse the main changes in the structure of public utilities industry in terms of regulation, organization system, management model, ownership and corporate governance mechanisms. Secondly, the thesis focuses on the new strategy adopted by the European local utilities after the liberalization of the electricity and gas markets in the European Union. Thirdly, the research focuses on the economic-financial performance obtained by these local utilities and the underpinned logic of value creation. After an analysis and discussion of the research findings (in term of similarities and differences) in the strategy and performance of the European local utilities, the dissertation ends with a summary and some conclusions on the emerging business model in the European energy sector. Finally, it will outline the impact of these crucial changes on the customers satisfaction. This thesis is based on a qualitative multiple case study analysis of the major European local utilities quoted on the stock exchange, particularly it focuses on the following groups of companies: Iberdrola, Union Fenosa, EnBW, A2A, Hera, Iride and Acea. Several documents (e.g. strategic plans, organigrams, financial reports, internal documents, etc), websites of local utilities, European institutions laws and reports, and the general picture of the European electricity and gas sectors will be studied. From the analysis carried out, it emerges that the strategy of local utilities has changed after the liberalization and privatization processes of the European electricity and gas markets. In particular, the introduction of competition in the internal market and the deregulation of the sector has led to new rules of behaviour which utilities should adopt to survive in this new competitive setting. The structure-strategy-performance paradigm allows us to determine the strategies adopted by the European local utilities and the expected results of this period of transition leading to market competition. The results of the analysis indicate a common tendency toward the growth in firm size, which assumes a specific form for each local utility. The current trends could be summarized in the following points: • choice of unrelated diversification in other public services; • choice of focalization on the core business and, consequently, the attempt to achieve a suitable scale (critical mass) for competing in the European internal market through the adoption of a concentration strategy; • choice of business diversification and adoption of the ‘pure’ multiutility model; and • choice of internationalization in other geographical markets. Indeed, the analysis seems to indicate a tendency of the local public utilities to opt for the development of financial strategies, such as a public offering on the stock exchange, mergers and acquisitions, partnerships, and joint ventures with national and international partners. As result, three main business models of local utilities have been outlined: traditional local utility, multiutility company, and global specialist company. However, a predominant business model has emerged as archetype to aim for: a multiutility model focalized in the energy value chain, mainly based on territorial strengthening and the development of industrial and entrepreneurial aims of the local utility, at national and international levels.en
description.tableofcontentsParte I, Il contesto europeo. - Cap. 1, I servizi di pubblica utilità: aspetti di economia pubblica, forme di mercato e modelli di gestione - 1.1. Considerazioni introduttive - 1.2. Il concetto di servizio di pubblica utilità - 1.3. I servizi di pubblica utilità secondo l’Unione Europea - 1.4. L’evoluzione delle forme di mercato e dei modelli gestionali - 1.5. Il monopolio legale - 1.6. Il monopolio privato regolato e la concorrenza per il mercato - 1.7. Il monopolio privato regolato e la concorrenza nel mercato - 1.8. La libera concorrenza e l’esigenza di regolazione - 1.9. Considerazioni conclusive. - CAP. 2 la struttura del settore dell’energia elettrica e del gas naturale in Europa - 2.1. Considerazioni introduttive - 2.2. La filiera dell’energia elettrica - 2.3. La filiera del gas naturale - 2.4. Il settore elettrico europeo - 2.4.1. L’industria elettrica inglese - 2.4.2. L’industria elettrica tedesca - 2.4.3. L’industria elettrica spagnola - 2.4.4. L’industria elettrica francese - 2.4.5. L’industria elettrica italiana - 2.5. Il settore europeo del gas - 2.5.1. L’industria inglese del gas naturale - 2.5.2. L’industria tedesca del gas naturale - 2.5.3. L’industria spagnola del gas naturale - 2.5.4. L’industria francese del gas naturale - 2.5.5. L’industria italiana del gas naturale - 2.6. Considerazioni conclusive. - Cap. 3, Liberalizzazione e regolazione del mercato europeo dell’energia elettrica e del gas naturale - 3.1. Considerazioni introduttive 3.2. La liberalizzazione del mercato - 3.3. La regolazione europea verso il mercato unico dell’energia elettrica e del gas naturale - 3.4. La situazione attuale del mercato interno dell’energia - 3.4.1. Il grado di integrazione del mercato - 3.4.2. Il grado di concentrazione e consolidamento dell’industria - 3.4.3. La reazione dei consumatori - 3.4.4. La tendenza dei prezzi - 3.4.5. L’ indipendenza degli operatori di rete di trasmissione e di distribuzione - 3.4.6. Le autorità di regolazione - 3.4.7. Gli obblighi di servizio pubblico - 3.4.8. La sicurezza dell’approvvigionamento - 3.5. Le prospettive del settore europeo dell’elettricità e del gas - 3.6. La nuova politica energetica europea - 3.7. La ristrutturazione dell’industria europea - 3.8. Considerazioni conclusive. - PARTE II LE LOCAL UTILITY. - Cap. 4. Le strategie delle local utility: analisi delle tendenze in atto - 4.1. Considerazioni introduttive - 4.2. La gestione strategica delle local utility - 4.3. Linee evolutive del settore delle public utility in Europa - 4.4. Le local utility europee - 4.4.1. Iberdrola - 4.4.2. EnBW - 4.4.3. Union Fenosa - 4.4.4. A2A - 4.4.5. Hera - 4.4.6. Iride - 4.4.7. Acea - 4.5. Le risposte strategiche delle local utility - 4.5.1. Diversificazione non correlata - 4.5.2. Focalizzazione sul core business - 4.5.3. Diversificazione ed adozione del modello multiutility - 4.5.4. Internazionalizzazione - 4.6. I percorsi di sviluppo - 4.7. I modelli di business emergenti - 4.8. Considerazioni conclusive. - Cap. 5, L’analisi delle performance delle local utility - 5.1. Considerazioni introduttive - 5.2. La “performance” nel settore delle public utility: alcune considerazioni preliminari - 5.3. La misurazione della performance aziendale - 5.4. Gli approcci all’analisi della performance tra innovazione e tradizione - 5.4.1. L’analisi di bilancio - 5.4.2. I modelli di misurazione del valore creato - 5.4.3. L’analisi delle performance delle local utility tra innovazione e tradizione - 5.5. Le performance economico-finanziarie delle local utility - 5.5.1. L’analisi dei ricavi - 5.5.2. L’analisi dei costi - 5.5.3. L’analisi dell’efficienza e della produttività - 5.5.4. L’analisi della redditività - 5.5.5. L’analisi della struttura finanziaria - 5.5.6. L’analisi degli investimenti e delle fonti di finanziamento - 5.5.7. Alcune considerazioni di sintesi - 5.6. L’efficacia sociale della liberalizzazione del servizio energetico - 5.6.1. L’andamento dei prezzi - 5.6.2. La qualità del servizio - 5.7. Considerazioni conclusive - Conclusionien
format.extent8997095 bytes-
format.mimetypeapplication/pdf-
language.isoiten
subjectlocal utility europeeen
subjectstrategia aziedaleen
subjectbusiness modelen
subjectperformance measurementen
subjectenergia elettricaen
subjectgas naturaleen
subjectEuropean Energy Marketen
subjectfinancial analysisen
subject.classificationSECS-P/08 Economia e gestione delle impreseen
titleIl settore dell’energia elettrica e del gas naturale nell’Unione Europea: strategie e performance delle local utilityen
title.alternativeStrategy and performance of the local utilities in the European energy sectoren
typeDoctoral thesisen
degree.nameEconomia e gestione delle aziende e delle amministrazioni pubblicheen
degree.levelDottoratoen
degree.disciplineFacoltà di economiaen
degree.grantorUniversità degli studi di Roma Tor Vergataen
date.dateofdefenseA.A. 2008/2009en
Appears in Collections:Tesi di dottorato in economia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tesi dottorato Testarmata.pdf8786KbAdobe PDFView/Open

Show simple item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.