DSpace - Tor Vergata >
Facoltà di Economia >
Tesi di dottorato in economia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2108/1072

Full metadata record

DC FieldValueLanguage
contributor.advisorRanalli, Francesco-
contributor.authorMontefiori, Claudio-
date.accessioned2009-09-01T12:47:27Z-
date.available2009-09-01T12:47:27Z-
date.issued2009-09-01T12:47:27Z-
identifier.urihttp://hdl.handle.net/2108/1072-
description.abstractIl tema riguardante il sistema di governo delle imprese ha origini lontane, essendo sempre stato un argomento che ha interessato e stimolato studiosi di varie discipline, economiche e sociali. La particolare attenzione rivolta al tema negli ultimi anni è frutto anche dei numerosi scandali finanziari e contabili che hanno scosso, a livello internazionale, il sistema dell’impresa e la sua capacità di sostenersi senza una condivisa regolamentazione della materia. Conseguentemente si è assistito a diverse ondate di interventi, volte a disciplinare il sistema di governo delle imprese, il cui obiettivo è stato quello di creare maggiori garanzie per gli investitori, aumentando obblighi e adempimenti in capo ad amministratori e manager ed inasprendo le relative pene in caso di accertamento di determinati reati. In tale contesto assume particolare importanza la figura dell’amministratore indipendente, soprattutto nell’ambito delle società a partecipazione pubblica; questi, in forza della sua posizione di estraneità e libertà da qualsiasi conflitto di interesse con chi conduce la società, risulta il soggetto più idoneo all’interno del CdA a svolgere il ruolo di vigilanza nell’interesse di tutti i soggetti coinvolti.en
description.abstractThe topic of the government of the companies has always interested and stimulated scholars of various economic and social disciplines. In the recent years, the particular attention for this topic is the result of many financial and accounting scandals that have upset, worldwide, the government of the companies and its ability to support itself without a shared legislation. It should be noted, as a result, that various interventions have tried to create better guarantees for the investors, increasing duties and fulfillments for managers and worsening punishments when from the inquiries made it appears that specific crimes have been perpetrated. In this context, above all in the public companies, the role of the outside directors is very important; in fact the outside director, for his non involvement and freedom from every conflict of interest towards the management, is the most suitable person to keep an eye on the interests of all people involved.en
format.extent598871 bytes-
format.extent454608 bytes-
format.extent561897 bytes-
format.mimetypeapplication/pdf-
format.mimetypeapplication/pdf-
format.mimetypeapplication/pdf-
language.isoiten
subjectcorporate governanceen
subjectamministratore indipendenteen
subjectautodisciplinaen
subjectcontrolloen
subjectutilitiesen
subjectconflitto di interessien
subjectsocietà pubblicheen
subject.classificationSECS-P/07 Economia aziendaleen
titleLa corporate governance e gli amministratori indipendenti: le società quotate a controllo pubblicoen
typeDoctoral thesisen
degree.nameEconomia e gestione delle aziende e delle amministrazioni pubblicheen
degree.levelDottoratoen
degree.disciplineFacoltà di economiaen
degree.grantorUniversità degli studi di Roma Tor Vergataen
Appears in Collections:Tesi di dottorato in economia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Capitolo 3 con riferimenti pdf.pdfChapter 3584KbAdobe PDFView/Open
Capitolo 2 con riferimenti pdf.pdfChapter 2443KbAdobe PDFView/Open
Capitolo 1 con riferimenti pdf.pdfChapter 1548KbAdobe PDFView/Open

Show simple item record

All items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved.